BENETTON! Quanti ricordi pure qui

benetton

Il mondo gira, e nei tempi globalizzati lo fa vorticosamente. Ma a volte si ferma e gira a rovescio, rovinando tante cose. Cose belle, colorate e allegre, che hanno rallegrato tempi memorabili di crescita e di soddisfazioni.

A? il caso di Roccaraso, ma oggi, con la scomparsa di Gilberto Benetton, la mente, viva della��ultimo disastro autostradale estivo, torna ai giorni felici degli anni a��70, quando Benetton, col marchio Jeans West approdA? a Roccaraso, come Bactefort a Cortina, Capri e in diverse localitA� turistiche italiane.

A Roccaraso la Benetton acquistA? addirittura un locale, sulla centralissima Via Roma affollata da��estate, da��autunno, un poa�� meno da��inverno per via delle piste da sci che la facevano da padrone, salvo poi riversare di sera quegli sciatori nei bei negozi addobbati in ogni dove e tra questi nel luminoso e di variegati colori negozio Benetton. Una rivoluzione alla��epoca con quella vetrata enorme che lasciava trasparire file colorate e ordinate nei toni di maglioni, pantaloni innovativi e jeans ormai famosi. Che bello!

Accadeva che la bella gente napoletana dopo ben due mesi a Capri per i bagni estivi arrivava a Roccaraso per la��agosto montano, tutto, con quella vetrina tutta colorata di nuovi maglioni invernali, pantaloni pesanti di flanella o di velluto millerighe o un poa�� di meno a seconda della moda che Benetton gridava con immagini innovative a Cortina, a Roccaraso ed in pochissime altre localitA� montane. Era il lancio della collezione invernale.

Pensate, Roccaraso era nei piani promozionali di Luciano, di Gilberto e famiglia.

Quando acquistarono a Roccaraso li vedevamo spesso a seguire i lavori di allestimento e poi anche per godersi le prime vendite e i primi lanci invernali.

Con loro si esaltava e guidava fiero la sua carrozza Alberico, lo a�?sceriffoa�? per tutti. I Benetton quando arrivavano giravano in paese su quella slitta e Roccaraso ne era fiera come il suo sceriffo.

Buste verdi colme del nuovo abbigliamento le trovavi dovunque: accanto alla sedia del bar o lungo il viale che appesantiva il braccio del napoletano. Poi sarebbe toccato anche ai roccolani vestirsi nel tranquillo autunno e quanta gente correva dai dintorni per stare al passo col tempo multicolore.

Un altro mondo quello, una��altra Roccaraso che girava vorticosamente e coloratissima e calda da��estate per la��inverno marchiato Benetton.

Poi i colori si sono sbiaditi, sono quasi scomparsi.

A? scomparsa la carrozzella, sono scomparse tante cose e non gira piA? nulla. Si scompare dalla scena, cosA�! Un giorno del freddo autunno in quel di Treviso.

"Nella vita non contano i passi che fai, ne le scarpe che usi, ma le impronte che lasci."

ROCCARASO KAPUTT!

Puoi scaricarlo QUI (32Mb)

© 2013 RoccarasoZoom
Di Ugo Del Castello
Realizzazione Siti: Onesa Srl
Privacy Policy

Nuovo Sito Roccaraso - Altopianimaggiori.com